Istruzione e cultura

ISTRUZIONE
Alla scuola viene riconosciuto un ruolo centrale nella formazione dei cittadini.L’Amministrazione Comunale quindi si porrà in ascolto attento delle esigenze della scuola per assicurare una:

  • “Scuola aperta” capace di dialogare con la realtà locale e di far conoscere alla cittadinanza i percorsi didattici volti alla cittadinanza attiva, in particolare si pensi al contributo che la scuola offre in occasione delle celebrazione del 4 novembre, 25 aprile e della Giornata della Memoria.
    In particolare verranno previsti:
    – Costituzione del Consiglio Comunale dei ragazzi;
    – Consegna della Costituzione ai 18enni dopo una serie di incontri formativi;
  • “Scuola Sicura”
    – con ambienti curati e sicuri ponendo attenzione alla manutenzione ordinaria e straordinaria degli edifici scolastici;
    – con un servizio mensa costantemente monitorato per assicurarne la qualità dei pasti serviti.
  • “Scuola capace” di venire incontro ai bisogni dei ragazzi e delle loro famiglie. Per questo verrà assicurata la collaborazione per il mantenimento del servizio di dopo-scuola e per garantire il servizio dei centri estivi;
  • “Scuola sostenibile”: Canzo è stato uno dei primi comuni ad organizzare il servizio “piedibus”, l’impegno sarà quello di sostenere costantemente tale progetto incentivando e favorendo la preziosa collaborazione degli accompagnatori-volontari;

Si garantirà inoltre il sostegno alla Scuola dell’Infanzia “E. e F. Arcellazzi” riconoscendone la funzione sia didattica che sociale per il paese.

CULTURA – BIBLIOTECA – TEATRO
Oggi è matura la consapevolezza di come la cultura sia una risorsa fondamentale per la crescita di ciascun cittadino e per l’intero paese, un’occasione per consolidare il senso di appartenenza alla comunità ma anche per aprirsi ad orizzonti più vasti, uno strumento per accrescere una cittadinanza attiva, curiosa e consapevole.
La cultura non deve essere elitaria e deve abbracciare interessi diversi: dalla musica al teatro, dalla lettura all’arte, dalla storia all’attualità, dall’identità locale e dalle tradizioni alle culture di altra origine.

Favoriremo:

  • la promozione di Canzo quale potenziale centro culturale di riferimento per il territorio in virtù della sua storia, della sua collocazione geografica, della sua vocazione al turismo e grazie alle strutture esistenti;
  • la valorizzazione del Teatro Sociale quale luogo deputato allo svolgimento di attività culturali e formative quali la stagione teatrale, il cineforum e le varie e diverse manifestazioni che si susseguono nel corso dell’anno;
  • la messa a disposizione di risorse adeguate per la Biblioteca Comunale in quanto luogo deputato non solo al servizio di prestito libri, ma anche spazio destinato a incontri, presentazione di libri, aggregazione fra le Associazioni, eventi culturali e quale promotore di proposte diverse (gruppi lettura e organizzazione di visite a mostra e musei);
  • la Ri-adesione al Coordinamento Comasco per la Pace, la cui costituzione è avvenuta proprio a Canzo nell’ottobre del 1997, per accrescere la sensibilità a temi che solo all’apparenza sembrano distanti dalla nostra realtà;
  • gli incentivi a proposte che sappiano dare spazio alla conoscenza di culture diverse volte a favorire ed agevolare il complesso percorso verso una società multiculturale.